Scheda del Corso

Tecnologie alimentari

  • Classe di Laurea: L-26 Scienze e tecnologie alimentari
  • Tipo di corso: Triennale
  • Area didattica: Agraria
  • Scuola: Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
  • Dipartimento: Dipartimento di Agraria
  • Durata: 3 anni
  • Accesso al Corso: Libero
  • Coordinatore: Prof.ssa Silvana Cavella
  • Sito Web: www.agraria.unina.it/didattica/corsi-di-laurea/lauree-triennali/tecnologie-alimentari/
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Agraria
  • Sportello di Orientamento:
    • Sede: Via Università 100 - 80055 - Portici - Napoli
    • Telefono: 081 2539145
    • e-mail: agraria.orienta@unina.it
    • Referente: sig. Patrizio Di Lorenzo
  • Obiettivi specifici:

    Il Corso ha la finalità di fornire conoscenze e formare capacità professionali adeguate per poter operare nell'intera filiera agroalimentare, dalla produzione al consumo.
    Il percorso formativo prevede differenti aree di apprendimento:

    • Area della formazione di base: consente l'acquisizione delle conoscenze di base di matematica, fisica, chimica, biologia e biochimica. Esse costituiscono lo strumento necessario alla comprensione e alla modellazione dei principi su cui si basano i processi di trasformazione e conservazione degli alimenti.
    • Area della produzione di materie prime: consente l'acquisizione delle conoscenze necessarie a valutare i requisiti qualitativi e tecnologici di prodotti di origine vegetale e animale da destinare al consumo diretto e/o alla trasformazione degli alimenti.
    • Area dell'economia: consente l'acquisizione delle conoscenze di base di microeconomia e macroeconomia necessarie per la gestione di un'impresa agroalimentare in un contesto competitivo.
    • Area della microbiologia degli alimenti: consente l'acquisizione di conoscenze e capacità operative essenziali al rilevamento, al riconoscimento alla sistematica di microrganismi patogeni, pro-tecnologici, alterativi e probiotici. Strumenti necessari a valutare il ruolo dei microrganismi negli alimenti e nei processi di trasformazione degli alimenti.
    • Area dell'igiene e della sicurezza alimentare: consente l'acquisizione di conoscenze e capacità operative per l'individuazione dei fattori e dei meccanismi che influenzano la qualità e la sicurezza degli alimenti, per la definizione di azioni di prevenzione, il tutto nel rispetto del quadro legislativo che regolamenta la sicurezza alimentare.
    • Area dell'alimentazione e nutrizione umana: consente l'acquisizione di conoscenze di base relative al ruolo fisiologico e funzionale dei nutrienti, l'acquisizione di capacità operative per determinare le caratteristiche nutrizionali dei prodotti alimentari, l'acquisizione dei criteri fondamentali per una alimentazione equilibrata.
    • Area delle tecnologie alimentari: consente l'acquisizione di conoscenze relative ai fenomeni che sovrintendono lo sviluppo di un processo tecnologico dell'industria alimentare, l'acquisizione di capacità operative per la definizione e l'ottimizzazione di parametri di processo e per la gestione dei processi produttivi al fine di ottenere prodotti di qualità.
    • Area delle altre attività formative: consente l'acquisizione di conoscenze relative all'utilizzazione, in forma scritta e orale, di almeno una lingua dell'Unione Europea, di norma l'inglese, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali e di elementi di informatica.
  • Il corso di studio in breve:

    Il Corso di Laurea triennale in Tecnologie alimentari rappresenta un percorso formativo universitario di primo livello che può sfociare, in alternativa all'impiego nel mondo del lavoro, nel percorso biennale di secondo livello, per il conseguimento di una Laurea Magistrale in Scienze e tecnologie alimentari.
    Il Corso di Studio costituisce l'elemento di continuità dell'offerta formativa dell'Università degli Studi di Napoli Federico II dedicata alla preparazione di tecnici con elevata professionalità per il settore delle produzioni alimentari.
    Questa offerta formativa fu avviata nel 1988 con l'istituzione del Corso di Laurea quinquennale in Scienze delle preparazioni alimentari, convertita, nell'anno accademico 1994/95, in Laurea in Scienze e tecnologie alimentari. L'iniziativa avvenne ravvisando l'opportunità di studi adeguati per un settore strategico per il Sud Italia e specialmente per la Campania, regione ai primi posti in Italia per l'industria alimentare, e con l'intento di valorizzare specifiche risorse emerse nell'ambito della Facoltà di Agraria di Portici.
    Dunque, il nuovo corso di studi in Tecnologie alimentari eredita in parte la tradizione più che decennale del corso di laurea in Scienze e tecnologie alimentari; pertanto gli obiettivi del CDS si concretizzano negli obiettivi formativi qualificanti precisamente indicati nella classe.

    Il Corso di Laurea in Tecnologie Alimentari afferisce alla Classe L26, si svolge in tre anni e il piano di studio prevede:

    • 16 esami di profitto per un totale di 147 CFU. I restanti 33 CFU sono ripartiti tra: esami a scelta dello studente (15 CFU) e altre attività, quali la lingua straniera (7 CFU), l'informatica (7CFU) e la prova finale (4 CFU).
  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Per l'ammissione al Corso di Laurea in Tecnologie alimentari si richiede il possesso di un Diploma di Scuola Media Superiore o altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto equipollente o idoneo. In ogni caso è richiesta un'adeguata preparazione iniziale comprendente una soddisfacente familiarità con la matematica e la fisica di base, doti di logica e capacità di espressione orale e scritta. La verifica del possesso di un'adeguata preparazione in ingresso sarà effettuata mediante un test di valutazione. Lo scopo è quello di fornire indicazioni generali sulle attitudini a intraprendere gli studi prescelti e di individuare eventuali debiti formativi. Il test può essere svolto anche per via informatica presso la sede del Dipartimento e il suo esito non è vincolante ai fini dell'iscrizione ma costituisce propedeuticità per l'ammissione agli esami degli insegnamenti del primo anno.

  • Orientamento in ingresso:

    L'Ufficio Dipartimentale per la Didattica fornisce un servizio Orientamento in ingresso (Coordinamento Prof. D. Carputo, contatto Sig. P. Di Lorenzo) così articolato:

    • 1. organizzazione di visite da parte delle scuole richiedenti finalizzate alla descrizione dell'offerta formativa dei vari CdS, visite guidata delle strutture dipartimentali, attività seminariali e di laboratorio (per l'elenco vedi link allegato) La presentazione dell'offerta formativa e la visita guidata delle strutture del dipartimento viene offerta anche a singoli studenti che ne fanno richiesta;
    • 2. Progetto Accoglienza: durante la prima settimana del mese di ottobre è organizzata una giornata in cui il Direttore, il personale del Dipartimento e i rappresentanti delle associazioni studentesche accolgono i neo iscritti presentando l'organizzazione dei corsi e le strutture del Dipartimento;
    • 3. progettazione e pubblicazione di locandine informative sull'offerta formativa e sul programma della settimana dell'accoglienza, filmato lip-dup girato dagli studenti del Dipartimento, progettazione grafica e stampa di due miniguide, "Costruisci il tuo futuro " e "Agraria in tasca" (http://www.dipartimentodiagraria.unina.it/index.php?option=com_k2&view=item&layout=item&id=206&Itemid=414).

    Il corso di studio, oltre ad avere una pagina web nella quale sono reperibili le informazioni aggiornate essenziali relative alle modalità di accesso, ai calendari e ai piani didattici, fornisce attività di orientamento ai potenziali interessati attraverso L'Ufficio Dipartimentale per la didattica, il Coordinatore e i tutor del cds.
    Inoltre, i progetti di Alternanza Scuola-Lavoro permettono agli studenti delle Scuole superiori, i quali vengono inseriti per un breve periodo di tempo in un contesto universitario, di autovalutare la propria preparazione e di prendere contatto, sia pure superficialmente, con la vita universitaria.

  • Prova finale:

    La laurea in Tecnologie alimentari si consegue con il superamento di una prova finale consistente in un colloquio orale teso ad accertare la maturità raggiunta dal candidato.

  • Servizi Aggiuntivi:
  • Per approfondimenti:

    Scheda Universitaly


Elenco insegnamenti

Orario lezioni

Calendario esami

Calendario sedute di laurea