Corso di studio in breve - SGM

L'obiettivo formativo del Corso è quello di produrre Dottori in Scienze Gastronomiche dotati di un elevato grado di professionalità che, partendo dall'aspetto gastronomico, si estende ai processi produttivi legati alle specificità territoriali (in particolare dell'area Mediterranea), alle tecnologie alimentari, sia quelle tradizionali sia quelle più avanzate, alla storia e cultura del cibo, alla sicurezza alimentare, all'imprenditorialità e gestione di aziende e di grandi gruppi attivi nei settori della ristorazione e promozione del nostro patrimonio 

Il corso di laurea si svolge in tre anni è a numero programmata (40-50 posti clicca qui) e il piano di studio prevede:

  • 16 esami di profitto (149 CFU)
  • esami a scelta dello studente (18 CFU)
  • idoneità per lingua straniera (5 CFU),
  • altre attività formative (4 CFU)
  • la prova finale (4 CFU).

La Commissione per il Coordinamento Didattico (Coordinatore Prof. Matteo Lorito) ogni anno accademico proporrà agli studenti un pacchetto di esami da 6 CFU coerente al piano di studi da cui lo studente potrà effettuare la scelta per l'acquisizione dei 18 CFU, fermo restando quanto stabilito dall'art. 10, comma 5, lettera a del DM 270/2004. L'esame di profitto può consistere in: verifica mediante questionario/esercizio numerico; relazione scritta; relazione sulle attività svolte in laboratorio; colloqui; verifiche di tipo automatico in aula informatica. I dettagli sullo svolgimento degli esami di profitto sono riportati sulla pagina web di ciascun docente.

Per la prova di  lingua è previsto un giudizio di idoneità.

La laurea in Scienze gastronomiche mediterranee si consegue dopo il superamento di una prova finale consistente in un colloquio orale teso ad accertare la maturità raggiunta dal candidato. Al corso di Laurea verrà dedicata un'aula del complesso Bettini e gli studenti iscritti potranno usufruire della Biblioteca per approfondire le loro conoscenze, dei laboratori informatici e gastronomici del complesso Bettini e di Eccellenze Campane.  

Gli obiettivi formativi specifici per il laureato di I livello del Corso di Laurea in Scienze gastronomiche mediterranne sono i seguenti:

  • conoscenza delle discipline di base: le Scienze chimiche e della Biodiversità, saranno svolte in relazione alle loro possibili applicazioni al settore dell'agroalimentare e saranno funzionali alle materie delle discipline caratterizzanti e di quelle affini e integrative. Inoltre, è previsto un congruo numero di CFU nell'ambito delle Scienze del territorio e della memoria al fine di acquisire conoscenze sulla storia della gastronomia nei paesi dell'area mediterranea;
  • conoscenza dei saperi che attengono alla biochimica e alle proprietà funzionali delle materie prime e degli alimenti, alle tecnologie per la trasformazione e della conservazione delle preparazioni alimentari, alla conoscenza e percezione del vino, alla valutazione sensoriale di alimenti, alla microbiologia dei prodotti alimentari, all'ispezione degli alimenti, alla legislazione alimentare, alla sociologia della comunicazione, all'organizzazione aziendale e alla legislazione alimentare. Inoltre, i discenti dovranno frequentare, superando un esame finale, 4 laboratori di gastronomia che saranno tenuti presso Eccellenze Campane da esperti del settore per un totale di 20 CFU;
  • conoscenze relative alle strategie di marketing dei prodotti nel settore enogastronomico, all'igiene e sicurezza degli alimenti (con particolare riferimento al riconoscimento dello stato igienico degli alimenti e alle buone pratiche per la conservazione, lavorazione e consumo degli alimenti), alla tracciabilità e difesa delle derrate alimentari, ai principi di una sana e corretta alimentazione.
  • Alla formazione del laureato in Scienze gastronomiche mediterranee concorrono inoltre:

le attività formative a libera scelta dello studente, verranno attivati ad hoc insegnamenti opzionali;

attività seminariali;

idoneità linguistica;

viaggi e visite d'istruzione;

tirocinio presso strutture degli operatori del settore;

le attività dedicate alla preparazione della prova finale per il conseguimento del titolo di studio.